Siti
Navigare Facile

Orari di Lavoro e Pause

Orari di Lavoro e le Pause dei Contratti di Lavoro a Tempo Pieno

L'orario previsto da un contratto di lavoro a tempo pieno è variato nel tempo, dalle 48 ore settimanali degli Anni Venti alle 40 ore attuali, con l'aggiunta della flessibilità insita nell'orario multiperiodale. Questo restando all'interno delle nostre frontiere poiché già guardando oltralpe covremmo confrontarci con le 35 ore adottate in Francia o, sul versante opposto, con il diritto di deroga britannico grazie al quale superare il limite delle 48 ore settimanali che rappresentano la media europea.

Tornando ai contratti di lavoro a tempo pieno che interessano i dipendenti italiani ricordiamo che, oltre al tetto massimo previsto fra ore e straordinari, vi sono altre forme di tutela per la salute ed il benessere dei lavoratori. 

Ad esempio, un lavoratore ha diritto a trascorrere 11 ore consecutive di riposo ogni 24 ore, con modalità indicate dai contratti collettivi di lavoro. Il limite delle 13 ore lavorative può però essere superato da contratti nazionali o aziendali, fermo restando il dovere di garantire ai dipendenti un opportuno recupero in altri periodi.

I riposi settimanali, le ferie e le pause sono, infatti, essenziali per la salute del lavoratore e quindi per la produttività delle aziende ed in ragione di ciò è la stessa legge a stabilire l'obbligo di una pausa per i dipendenti che svolgono quotidianamente oltre 6 ore, lasciando poi ai contratti collettivi il compito di fissare nello specifico la durata delle pause dedicate al pranzo ed al riposo della mente e del corpo.